Test ADSL

Nel momento in cui si sottoscrive un abbonamento a Internet, viene indicata al cliente una teorica velocità di download e upload relativa alla connessione scelta; in rete esistono molti strumenti gratuiti e veloci con cui misurare l’effettiva rapidità della propria ADSL.
Ognuno di noi, nel momento in cui decide di sottoscrivere un abbonamento con una delle tante compagnie Internet presenti sul mercato, riceve indicazioni riguardanti la velocità a cui si potrà navigare. Spesso è proprio la velocità espressa dall’offerta a convincerci riguardo all’eventualità di accettare o meno la proposta. Ciò accade soprattutto per chi utilizza programmi e naviga su siti che richiedono un’alta necessità di prestazione. Chi infatti usa l’ADSL solo per funzioni elementari (controllo e-mail, elementi base dei social network, navigazione su pagine di immediata leggibilità) può facilmente accontentarsi di una connessione a bassa resa. Chi invece usa abitualmente, ad esempio, siti in cui è possibile guardare film e serie Tv in streaming e/o eventi sportivi in diretta, necessita di un certo tipo di velocità minima, senza la quale le pagine prescelte rischiano di non essere nemmeno caricate, o di funzionare male, con fastidiosi scatti e blocchi.

La velocità di upload e download a cui, secondo contratto, dovrebbe marciare la propria ADSL, quasi sempre non è quella reale. La velocità indicata dal provider è infatti soltanto ipotetica, un limite massimo che è possibile raggiungere; i dati concreti, invece, risultano di solito minori, a causa di una serie di fattori, a partire dal livello di congestione della rete nel momento in cui si utilizza Internet, per proseguire con lo stato di efficienza del computer, la presenza di eventuali malware che possono rallentare la navigazione, il quantitativo di RAM occupato, l’usura del doppino telefonico (in caso di connessione tradizionale) o perfino le condizioni atmosferiche (in caso di connessione Wi-Fi).

Chi è solito navigare con l’ADSL per funzioni impegnative come la fruizione di film e sport in streaming, noterà che in alcuni casi la propria connessione risulta sufficiente per una corretta visualizzazione, mentre in altri no. Ciò accade perché i siti che offrono film, giochi online, musica e video on demand richiedono una velocità minima che in certe circostanze può anche variare da un evento all’altro.

Per rendersi conto dell’effettivo valore della propria connessione, esistono per fortuna in rete molti test ADSL, rapidi e di facile utilizzo, grazie ai quali è possibile monitorare in qualsiasi momento, e con una certa precisione, a che velocità si sta navigando. Proviamo a elencarne alcuni tra quelli più utilizzati e funzionali.

Il sito speedtest-italy.com, ad esempio, offre la possibilità di misurare, in pochissimi secondi, la propria velocità effettiva in download e upload (ovvero, tradotto in altri termini, quanto la connessione impiega per scaricare e caricare dati); oltre a questo, il test indica anche il valore Ping, che altro non è se non il tempo necessario per la trasmissione dei dati, oppure, per dirla in altro verso, il tempo di risposta della destinazione prescelta. Il test è rapidissimo e piuttosto accurato. Qualora si possieda un proprio sito o blog, è possibile anche inserire lo speedtest sulla home page dello stesso, grazie all’apposito codice HTML.

Di facile utilizzo è anche il test del sito speedtest.mclink.it, sul quale non si deve compiere alcun gesto, in quanto la misurazione parte in automatico appena si apre la pagina; oltre ai dati di download e upload, il test fornisce anche dati accessori come la Latenza (ovvero il Ping) e il Jitter (l’oscillazione tra diverse misurazioni del Ping, utile per comprendere la stabilità della rete). Va però sottolineato che il test risulta attendibile soprattutto per le connessioni di tipo tradizionale (doppino in rame), mentre non risulta accurato per chi usa la fibra ottica.

Ottimo è il servizio fornito dal sito speedtest.net. La misurazione della velocità impiega qualche secondo in più rispetto agli altri test sopra elencati ma il risultato finale è molto accurato. Il test inoltre si sviluppa su un disegno grafico accattivante.

Con questi tre esempi è possibile comprendere come sia davvero semplice conoscere la vera velocità a cui si sta navigando. Le opzioni in tal senso sono comunque molteplici, e molte compagnie che offrono il servizio ADSL (Vodafone, Telecom, Eolo) hanno un proprio strumento di test. In qualsiasi caso va ricordato che, se vogliamo avere risultati credibili e precisi, bisogna accertarsi che nel momento in cui si avvia il test non siano attivi sul Pc programmi e servizi che “impegnano” la connessione (streaming o download); in questo caso i dati non potranno essere attendibili. Allo stesso modo è necessario chiudere temporaneamente altri programmi che potrebbero rallentare la rete (ad esempio Skype) e accertarsi che anche gli altri computer eventualmente collegati alla stessa rete siano nelle medesime condizioni.

Affinché il test sia veritiero la connessione deve dunque, in quel preciso istante, essere libera da qualsiasi impedimento.

Internet Nessun commento