Tablet 10 pollici: guida all’acquisto

Giunti sul mercato molto tempo dopo i computer portatili, i tablet hanno saputo ritagliarsi uno spazio importante nel mercato dei dispositivi portatili. Oramai ne esistono di tutte le taglie, dai compatti 7 pollici, fino agli standard da 10 pollici, per arrivare addirittura ai 18 pollici dell’ultimo nato in casa Samsung.In questa guida verranno trattati i tablet che riscuotono il maggior successo in termini di dimensioni e cioè i 10 pollici. Sono il giusto compromesso in termini di peso, dimensioni e si sistemano a metà tra un computer portatile e uno smartphone.

Quali sono dunque le caratteristiche da guardare in un tablet, prima di deciderne l’eventuale acquisto?

La memoria RAM, da non confondere con la ROM o comunque con lo spazio di archiviazione del dispositivo come spesso accade a chi non si intende troppo di elettronica.
Oggi 512 MB di RAM sono davvero pochi, e i tablet economici sotto il centinaio di Euro, cercano ancora di ritagliarsi uno spazio, forti del risparmio economico proposto al cliente. Un dispositivo con questo quantitativo di RAM è quasi meglio non averlo, in quanto tutto girerà veramente troppo lento, portando l’utilizzatore anche meno esperto ed esigente, all’esasperazione in pochissimo tempo. Con 1 GB di RAM le cose iniziano ad essere un po’ più fluide e navigare sul web è possibile, come è possibile vedere foto e filmati. L’ideale sarebbe poter avere 2 GB di RAM , utili oggi per far girare quasi la maggioranza delle applicazioni, senza alcun rallentamento. Attenzione però, un discorso a parte va fatto per Apple, che con i suoi ipad riesce a far girare benissimo ogni cosa, anche con un solo giga di memoria volatile.

Il display è un’altra caratteristica molto importante, in quanto molti tablet economici sono dotati di schermi a bassa risoluzione e con contrasti e luminosità ai limiti della decenza. I pixel e i DPI sono tanti bei numeri utili, ma non sono determinanti, in quanto uno schermo deve vedersi bene e nulla più. Se poi il budget lo permette, allora si può ricercare lo schermo FullHD o 4K, ma non sono indispensabili in un buon tablet da 10 pollici.

Prima ancora del processore, in un tablet è importantissima l’ergonomia . Inutile avere un tablet iperveloce, se poi non si riesce ad utilizzare in mano, causa forme strane o peso troppo esagerato. Anche in questo caso, la cosa migliore è tenerlo in mano per qualche minuto e verificare lo stato di braccia, articolazioni e mani dopo un utilizzo intensivo. Per essere chiari, lo stesso ipad 4, la versione prima dei leggerissimi air, ha un’ergonomia davvero pessima. Dopo poche decine di minuti di uso a letto, la forma degli spigoli unita al peso del dispositivo, lascia dei vistosi segni uniti a del bruciore, sul palmo delle mani.

La CPU è importante, ma i modelli di oggi riescono a svolgere i principali compiti senza particolari problemi. Sia che si tratti di un moderno ARM o di un economico MediaTek, un processore anche solo dual core permette di fare qualsiasi cosa, se supportato dalla memoria RAM. I moderni octa core hanno il vantaggio di avere maggiore potenza quando serve e minori consumi quando invece il sistema non necessita di troppe risorse.

Il marchio conta relativamente, ma un brand conosciuto come Samsung o Apple, difficilmente metterà in commercio un prodotto scadente. Oggi sono molto cresciuti i marchi minori quali Asus, Acer e lo stesso Mediatek tutto sommato fa prodotti discretamente validi. Certo è che i due leader di settore, realizzano anno dopo anno i migliori top di gamma.

La memoria interna del dispositivo e un eventuale slot per poter inserire una scheda di memoria mini SD sono molto importanti. La memoria interna diventa determinante in quei dispositivi non dotati di slot di espansione, in questo caso il quantitativo minimo è pari a 8 GB. Un modello da 16 GB permette di installare applicazioni, salvare foto e qualche video, ma ricordate che lo spazio si esaurisce sempre troppo velocemente, qualsiasi esso sia. I top di gamma riescono a raggiungere oggi i 256 GB di memoria interna e le schede mini SD riescono a contenerne altrettanto. Se lo scopo è quello di archiviare qualche film e tanta musica, questa caratteristica va tenuta in seria considerazione, mentre se il tablet viene usato per navigare sul web, ha una priorità molto più bassa.

Per ultima va citata la connettività. Esistono infatti tablet dotati di sola tecnologia WiFi, e quelli con integrata un antenna che permette di ricevere, mediante l’uso di una SIM, la connessione dati dei principali operatori telefonici. In questo caso si parla solitamente di 3G o di 4G LTE. La differenza sta nella velocità, ma siccome i piani tariffari mobile sono tutti a consumo, è inutile avere una Ferrari se poi la benzina finisce dopo pochi chilometri. Avere un’antenna 4G da però una maggiore garanzia di copertura di rete.

Sul mercato i prodotti dominanti sono ovviamente gli ipad di Apple e i vari tablet di Samsung.

Apple con il suo ultimo nato ipad Pro 9.7, rende disponibile ai suoi clienti un vero e proprio gioiello di tecnologia. Dal nuovissimo processore A9X, al sistema audio dotato di ben quattro altoparlanti gestiti in modalità sourround dal sistema operativo.

Anche il precedente ipad air 2, da cui discende il modello nuovo, è ancora un validissimo tablet da 10 pollici. Schermo praticamente perfetto, multitasking grazie al nuovo sistema operativo, leggerezza, longevità della batteria e tantissima potenza sempre disponibile. Se non fosse per alcune restrizioni software che gli sviluppatori Apple inseriscono nel loro sistema operativo, ovviamente utili a mantenerlo stabile ed efficiente, non avrebbe alcun rivale.

Il Samsung Galaxy Tab E è tra i prodotti entry level del brand Samsung. Si tratta di un dispositivo completo, che non eccelle in nulla, ma allo stesso tempo non presenta nemmeno grandi difetti. Ideale per chi ricerca un tablet da usare saltuariamente.

Ad un livello decisamente superiore troviamo il Galaxy Tab S, un tablet da 10 pollici in grado di reggere il confronto con gli ipad air di Apple, grazie ad una maggiore potenza di calcolo e ad un ottimo quantitativo di memoria RAM. Il prezzo di questo dispositivo supera di almeno 3 o 4 volte quello del Tab E.

Esistono svariati modelli e marchi sul mercato, quelli sopra citati sono i leader del settore e scegliendoli non sbaglierete sicuramente. Il consiglio è però quello di provare anche marchi concorrenti, cercando di trovare il migliore compromesso per l’uso che si vuole fare del dispositivo.

Computer Nessun commento