Siti Torrent

Se hai intenzione di scaricare velocemente i tuoi file avvalendoti della rete BitTorrent, più che perdere tempo a configurare le porte del router, devi badare alla quantità di peer e seed che i tuoi file torrent hanno al loro attivo. Di cosa si tratta? È presto spiegato. I peer equivalgono al numero di condivisioni totali presenti nella rete BitTorrent, mentre i seed corrispondono alle fonti complete da cui poter attingere. Più alto sarà il loro numero e più facile e veloce sarà scaricare questi file. E dove posso trovare questi file Torrent dotati di una tale quantità di fonti attive? La risposta è semplice: basta accedere ai motori di ricerca che si occupano della catalogazione dei file presenti sui vari siti Torrent sparsi nel mondo. Utilizzarli è facilissimo: basta cercare ciò che interessa, ordinare i risultati in base alla quantità di fonti e scaricare il file che occupa uno dei primi posti nella lista offerta. Il download avviene tramite file Torrent oppure magnet link (questi ultimi sono collegamenti al file Torrent e funzionano anche senza alcun server d’appoggio, ma necessitano di un client come uTorrent).

Torrentz

Uno dei motori di ricerca migliori al mondo è senza dubbio Torrentz. Riesce a scovare qualsiasi genere di file utilizzando i database di tutti i portali più noti nell’universo del peer-to-peer. Per utilizzarlo basta collegarsi alla home del sito, digitare il nome del file che interessa nell’apposito campo di ricerca e selezionare il tasto Search. Cliccando su uno dei file in cima alla lista (quelli con un maggior numero di peer e seed) si verrà automaticamente trasportati sul sito che contiene il file desiderato e dal quale avviare il download. La maggior parte delle persone che frequentano la rete BitTorrent utilizzano il client uTorrent, certamente uno dei migliori software in circolazione per questo particolare scopo. Se sei uno di questi e vuoi aggiungere Torrentz al tuo client preferito uTorrent, devi accedere alla pagina principale del sito, quindi cliccare sul collegamento uTorrent Plugin situato a piè pagina ed attendere il completamento del download del plugin succitato. Dopo che il file sarà stato scaricato, dovrai fare doppio click su di esso e poi selezionare il tasto si per terminare l’operazione. Per attivare Torrentz direttamente dal client, dovrai selezionare la voce Torrents collocata nella barra laterale del software, cliccare sulla freccia situata all’interno della barra di ricerca in alto a destra e scegliere la voce Torrentz collocata in quest’ultima.

BitSnoop

Anche BitSnoop si appoggia sui database di tantissimi siti sparsi per il mondo per trovare i file digitati dagli utenti nella casella di ricerca. Il suo funzionamento è simile a quello descritto per Torrentz: quando verrai trasferito sulla pagina del sito che contiene il file desiderato, potrai scegliere ancora una volta tra il download diretto ed magnet link che rimanda al file torrent da scaricare mediante l’appoggio di un client.

Torrents.co

Questo motore di ricerca possiede una grafica pulita ed essenziale e nella home page, oltre alla solita casella di ricerca, ospita anche alcuni riquadri recanti i nomi dei siti più popolari presenti nel circuito BitTorrent. I siti presenti sono categorizzati in base al contenuto trattato: troverai siti che si occupano di qualsiasi elemento multimediale, portali che trattano esclusivamente contenuti musicali, siti che diffondono videogiochi e software di nuova generazione e così via. Accedere ad una di queste pagine e sfogliarne i contenuti può essere un ottimo mezzo per trovare prodotti interessanti relativi ai propri interessi maggiori. Tramite la home di Torrents.co è possibile anche personalizzare la lista di siti che possono intervenire nella ricerca di un file, cliccando sulla sezione denominata Customize your torrent search here, collocata nel riquadro colorato di giallo al centro della pagina iniziale.

qBitTorrent

qBitTorrent non è propriamente un motore di ricerca come gli altri di cui abbiamo discusso fin’ora, ma è un client dotato di una casella di ricerca capace di scandagliare a fondo la rete BitTorrent, esattamente come fanno i principali motori di ricerca elencati. In pratica, questo pratico ed intuitivo software riesce a fornire i risultati e a scaricarli senza dover nemmeno aprire il browser internet. E in più, rispetto al più noto uTorrent, non contiene alcun banner pubblicitario e non propone nessun download di file promozionali e software collegati durante la fase d’installazione. Per cercare file tramite qBitTorrent basta cliccare sulla voce Motore di ricerca presente nel menù Visualizza e selezionare si alla richiesta d’installazione del plugin Python. Dopo che il download si sarà concluso, per ottenere i file dalla rete basterà scriverne il nome nella casella di ricerca situata nella scheda Ricerca, collocata nella schermata principale del software. Una volta comparsi i risultati dovrai ordinarli in base alla quantità di fonti complete. Il client è facilissimo da usare ed insieme a uTorrent è il migliore che si possa utilizzare per scaricare file dalla rete.

Internet Nessun commento