Installazione di Google Play

Google Play è un sistema per smartphone e tablet Android che si può facilmente scaricare anche su quei dispositivi che ne sono sprovvisti.

Scaricare Google Play

Solitamente Google Play è preinstallato negli smartphone e nei tablet Android di ultima generazione, ma se non lo fosse, è possibile procedere all’installazione, che è assolutamente gratuita, nel modo seguente.

Lo scopo è di reperire su Internet un file di nome APK, necessario all’installazione. Per scaricarlo sul proprio computer (per poi spostarlo su di un dispositivo) si possono usare vari siti, per esempio Apkpure di Google oppure APK leecher, un programma per Windows.
Per scaricare il file APK e l’applicazione Google Play sul proprio device è necessario innanzitutto eseguire il root, operazione che varia secondo il tipo di smartphone o tablet che si possiede. Si acceda poi sul proprio dispositivo al menu ”Sicurezza” da “Impostazioni” e si consenta, spuntando l’opzione richiesta, all’installazione di applicazioni da origini sconosciute; bisogna tener conto del fatto che i nomi del percorso possono variare a seconda del dispositivo.

Si deve procedere a questo punto a installare un File Manager, un programma per la gestione di cartelle e file, come Es Gestore File di Google, che è, si ricordi, gratuito. Si cerchi su Internet il file APK (com.android.vending-5.x.x.apk) di Google Play tramite Apkpure o altro programma e lo si scarichi. Bisogna in ogni caso ricordarsi di attivare i permessi di root explorer sul proprio dispositivo tramite il menu “Strumenti”, si dovrà dunque impostare su “on” l’opzione di “root explorer” e premere OK per l’autorizzazione a eseguire la app. Si proceda ora a trasferire il file(com.android.vending-5.x.x.apk) precedentemente scaricato dalla cartella di download a quella di sistema del dispositivo.

A questo punto è tutto pronto per l’installazione di Google Play Store.

Si rientri in Es Gestore File, si selezioni “Modifica” da “Proprietà” e si clicchi su Proprietario in “Lettura” e in “Scrittura” e su Gruppo in “Lettura”. Si selezioni root da “Proprietario” e si clicchi infine su “Installa”. A questo punto Google Play è installato sul proprio device.
L’installazione manuale consente anche di ripristinare una precedente installazione non funzionante; è da tenere in considerazione comunque che il file potrebbe essere non compatibile su alcuni dispositivi.

Si ricordi che Google Play è stato progettato per Android, non per sistemi operativi per PC. Si può in ogni caso collegare il proprio dispositivo al computer tramite presa USB, accedere a Google Play Store e da quest’ultimo scaricare e installare sul proprio device ciò che si desidera acquistare.

Un componente essenziale di Google Play è Google Play Services, il quale non solo dà accesso alle impostazioni Google, ma aggiorna tutte le app ad esso collegate, velocizza le ricerche offline e consente di migliorarne il rendimento, indipendentemente dalla versione di Android che si ha installlata. Si consiglia di non eliminare questo componente in quanto le app potrebbero non funzionare più.

Accesso a Google Play

Vi si accede da un dispositivo Android, smartphone o tablet oppure tramite un PC collegato al proprio dispositivo. È necessario entrare con un account Google (oppure crearne uno nuovo se non lo si possiede). Google permette che ogni contenuto sia accessibile da device diversi, a patto di usare lo stesso account. Un video scaricato sul proprio dispositivo Android sarà disponibile anche sul proprio PC, per esempio. Cliccando sull’icona Google Play Store si avrà subito accesso al negozio virtuale con la possibilità di consultare le varie sezioni: App, Giochi, Film, Musica, Libri e Edicola.

Funzionalità di Google Play

Google Play è l’applicazione ufficiale di Google che permette di accedere da smartphone e da tablet al proprio store

online , chiamato Google Play Store e di acquistare e scaricare un’enorme quantità di contenuto multimediale. Si può accedere a numerose applicazioni e giochi, video e musica. L’acquirente può consultare online vari articoli prima di effettuare la propria scelta.
Google Play Store, precedentemente chiamato Android market, è dotato di un sistema che gli permette di trovare rapidamente le applicazioni

disponibili: basterà digitare una parola chiave e il gioco è fatto. Si possono trovare oltre ad applicazioni a pagamento anche e-book, film, riviste, brani musicali e video. Non occorre uscire dall’interfaccia, si può procedere all’acquisto senza dover lasciare l’applicazione. Una volta scaricati, i contenuti acquistati e le applicazioni appariranno automaticamente sull’interfaccia. Il processo di scaricamento è stato ottimizzato in modo che l’utente non debba uscire dall’interfaccia e cliccare molte volte per scaricare ciò che desidera.

Telefonia Nessun commento